Landini, basta discutere su pelle operai

"Su Ilva c'è una trattativa molto delicata in corso e colgo l'occasione per dire qui che sia il ministro Calenda sia il presidente Emiliano la smettessero di discutere sulla pelle dei lavoratori". Lo ha detto il segretario confederale Cgil Maurizio Landini, ex leader dei metalmeccanici Fiom, a Barletta, a margine di una assemblea sindacale con i lavoratori del consorzio "5 Stelle", costituitosi un anno dopo il crollo di una palazzina, in via Roma, sotto le cui macerie morirono quattro operaie e la figlia 14enne del titolare di quell'opificio. Il consorzio ha favorito la delocalizzazione di piccole attività in luoghi idonei e con condizioni di lavoro di rispetto dei diritti, in accordo con la Cgil. "Bisognerebbe dare la possibilità ai lavoratori e ai sindacati, che sono sindacati rappresentativi, di poter fare una trattativa vera con Mittal - ha aggiunto - di salvaguardare l'occupazione, fargli fare investimenti per far produrre acciaio, senza far morire nessuno".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questure Polizia di Stato
  2. ManfredoniaNews.it
  3. ManfredoniaNews.it
  4. Barletta Viva
  5. Puglia Positiva

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Zapponeta

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...