Zapponeta

Colpisce in testa con zappa vicino casa

Un 61enne è stato arrestato dai carabinieri per aver tentato di uccidere, nel corso di un litigio avvenuto in strada a causa di rumori molesti, un 32enne che è stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni dopo essere stato colpito in testa con una zappa. E' accaduto a Canosa di Puglia, in Via Carlo Alberto. Personale del 118 ha prestato soccorsi al 32enne, poco prima aggredito da un vicino di casa il quale, utilizzando una zappa, lo aveva colpito violentemente alla testa facendolo cadere al suolo. Il giovane si era lamentato con il 61enne perché infastidito dal rumore del compressore utilizzato dallo stesso per effettuare alcuni lavori nella sua abitazione. La vittima, in gravi condizioni, è stato trasportato con urgenza dapprima nell'ospedale di Andria (BT) e poi è stato ricoverato al Policlinico di Bari. Guarirà in 25 giorni, salvo complicazioni. Il 61enne è ora agli arresti domiciliari.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie