Agricoltore assaltava Tir, confisca beni

Un appartamento e una villa, tre fondi rustici coltivati a uliveti, condotti con le più evolute tecnologie quali impianti di irrigazione e di raccolta dei frutti, due autovetture, due motocicli, nonché conti correnti: il tutto per un valore di circa 2 milioni di euro. E' quanto hanno confiscato i carabinieri al 47enne di Andria Antonio Agresti, detenuto perché ritenuto responsabile di diverse rapine ad autotrasportatori. I beni erano già stato sequestrati preventivamente nel 2017 dal Tribunale di Trani. Agresti - secondo i giudici - dichiarava poche migliaia di euro l'anno, ma lui e i suoi familiari, è emerso dalle indagini, possedevano beni ritenuti provento di attività illecite. Lo sfarzo dello stile di vita di Agresti e della sua famiglia viene descritto anche in un atto del Tribunale del Riesame di Bari nel quale si legge di una "ricchezza assolutamente ingiustificata" e si narra anche dei copri water in pelle con cristalli Swarovski incastonati nelle sedute.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Mattino di Foggia
  2. AndriaViva
  3. IlFatto.net
  4. Barletta News
  5. Barletta News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Zapponeta

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...